E i buoni propositi per il 2019? Mantenuti e ti spiego come ho fatto

E’ una settimana che abbiamo ripreso il tram tram quotidiano, andare in ufficio dove il telefono squilla e piovono richieste. Scommetto che i buoni propositi son già finiti nel dimenticatoio. I miei professionali sono belli sfidanti. Ecco come ho fatto a non dimenticarmene. Leggi qui!

Vale anche per me cosa credi!?!

Complici gli oroscopi, i bei post del newsfeed su Facebook dei nostri amici, la nostalgia del vecchio e la paura del nuovo a noi sconosciuto ci portano a fare tanti e bellissimi piani. Come realizzarli? E’ sempre questione di:

  • buona volontà
  • obiettivi chiari, precisi, realizzabili
  • azione

Infatti nella mia nuova agenda ho inserito diversi eventi, workshop che ho dovuto abbandonare…. perché uno dei tre propositi mi richiede più tempo del previsto.

In particolare:

  • studiare la fattibilità di un nuovo progetto online, accessibile per te e per tutti gli interessati ai temi del digitale e la comunicazione nel food & beverage dove metterò a disposizione tutta la mia rete di professionisti incontrati in questi anni di collaborazioni.

A proposito, la realizzazione di questa idea dipende anche da te… mi aiuti? Rispondi alle domande, ci vorranno 2 minuti e se le trovi interessanti spargi la voce anche fra i tuoi colleghi perché più siamo più l’idea si perfeziona cioè diventa utile per davvero!

 

  • sviluppare nuovi task per la mia cucina a domicilio: incontra la Rasdora qui!

 

  • puntare all’ottimizzazione: ne parlo sempre e ho trascorso del tempo per definire la nuova formula con cui collaborare insieme.

Semplicità, organizzazione e ottimizzazione di tempo e risorse sono le fondamenta, scegli le ore di servizio qui

 

Ecco i miei 3 precisi buoni propositi per il 2019, per i prossimi 6 mesi in realtà che a Luglio tirerò le somme anch’io!!!

COME SVILUPPARE I BUONI PROPOSITI?

Definire i piccoli passi per arrivare all’obiettivo,

metterli in agenda insieme alla tua quotidianità,

trattatali come tratti le riunioni importanti: sii presente e attivo!

A presto

Elena

ps: se a fine giornata quel piccolo passo non è stato fatto riprogrammalo per il giorno dopo come prima cosa da fare ma attenzione, se rimandi per troppi giorni “sei sicuro che sia un’azione fondamentale”?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *